Credits

Il progetto La città che viaggia è il programma biennale, 2017 e 2018, a favore di “Itinerari verso cittadinanze multiculturali”, che Carovana SMI con SardegnaTeatro hanno presentato all’Assessorato del lavoro, formazione professionale, cooperazione e sicurezza sociale - Servizio Coesione Sociale, della Regione Autonoma della Sardegna, relativamente all’Avviso PER PROGETTI INNOVATIVI E QUALIFICATI IN MATERIA DI POLITICHE DI INTEGRAZIONE DEGLI IMMIGRATI NON COMUNITARI, valutato idoneo con il massimo del punteggio dalla commissione.

 

Con La Città che viaggia, inoltre si conclude per Carovana SMI  la prima triennalità  del MIBACT e si lancia nel 2018 il nuovo programma  Ministeriale triennale 2018-2020, per l’asse danza e coesione sociale, che prende appunto lo stesso nome di questo progetto, generando un forte spostamento programmatico rispetto al precedente triennio.

 

La città che viaggia è evoluzione dei progetti C.Arte d’imbarco e Navigare i Confini di Carovana SMI con SardegnaTeatro/TRIC, presentati nell’ambito del bando MigrArti 2016 e 2017 del MIBACT, selezionati tra i primi 3 progetti in Italia, per attività di spettacolo rivolte a giovani immigrati di 2° generazione, selezionati per la prima edizione del Festival MigrArti a cura del MIBACT, a Pistoia nell’Ottobre 2017, nell’ambito degli eventi “Pistoia Capitale Italiana della Cultura 2017”. L’esperienza straordinaria che Carovana e SardegnaTeatro hanno avviato grazie ai progetti MigrArti 2016 e 2017, l’intensità dei risultati e delle ricadute che questi hanno prodotto sul piano umano, artistico e politico, a favore dell’interazione multiculturale e delle migrazioni, sono incommensurabili e nello stesso tempo ci confrontano con la responsabilità di dare continuità ai processi avviati.

 

Direzione artistica: Ornella D’Agostino

Direzione organizzativa e ricerca sociale: Alessandro Melis

Segreteria amministrativa: Anna Maria Angelini

Produzione: Lucia Argiolas

Mediazione culturale: Rafail Tservenis, Alessandro Melis

Fotografia: Paolo Medas, Celina Vera Gatto, studenti del  LAC Foiso Fois, Franco Fois, Alessandro Melis, Lucia Argiolas

Grafica prima edizione: Pietro Medda