Il programma

cittacheviaggiagiallaazzurro-1800.jpg

 

La prima edizione de La città che viaggia si è realizzata a Cagliari, con una puntata a Sassari, nel mese di dicembre 2017, ha articolato il suo programma intorno alla prima annualità della Festa delle creatività giovanili, realizzata in partenariato con diversi Licei della città di Cagliari e organismi di accoglienza come la Caritas, S’Uliariu, GUS, le comunità filippine e ucraine. 


4 – 30 dicembre

La città che viaggia. Festa delle creatività giovanili

Creazione di un gruppo creativo/organizzativo per realizzare un processo partecipato  per la definizione del programma del festival con giovani, studenti, insegnanti, operatori artistico-culturali (anche nell’ambito dei protocolli alternanza scuola lavoro):  selezione ed organizzazione di azioni artistiche (performance, installazioni, itinerari, incursioni, flash mob, incontri) da realizzarsi nella città di Cagliari, dal 28 e il 30 dicembre 2017. APERTO  A TUTTI

30 novembre - 7 dicembre

Centro d’Arte Comunale Ex ‘Ma

h. 15.00 - 19.00

 

 

7 dicembre
Centro d’Arte Comunale Ex‘Ma, h. 19.30

In the Name of Memory. Laboratorio di video e performance con Wu Wenguang e Zhang Mongqi

Presentazione dei risultati del  workshop  In the Name of Memory, con l’artista cinese Wu Wenguang, regista di film e documentarista,  fondatore del Folk Memory Project  e la coreografa e video artista Zhang Mengqi, dal 30 novembre a Cagliari. Wu Wenguang  e  Zhang Mengqi sono già stati in residenza a Cagliari dal 18 al 30 giungo 2017, per collaborare con Carovana SMI al progetto C.Arte D’Imbarco.  Il laboratorio coinvolge giovani richiedenti asilo accolti in strutture della provincia di Cagliari. Partecipano anche diversi studenti del Liceo Artistico di Cagliari Foiso Fois, attivi nel progetto “Alternanza Scuola Lavoro”. Questo laboratorio è propedeutico alla fondazione dell’ Archivio della Memoria dei Rifugiati in Sardegna. Una iniziativa di Carovana SMI, gli artisti cinesi,  in collaborazione con La Fondazione Sardegna Film Commission ed in sinergia con il Babel Film Festival (a cura della Cineteca Sarda Società Umanitaria di Cagliari), SardegnaTeatro  e la Rete 10 Nodi.

 

 

1 – 30 dicembre

Spazio via Piccioni, Cagliari / Teatro S’Arza, Sassari, h. 15.00 - 19.00

Cucinare insieme fa bene
10 incontri

Laboratori e gruppi di ricerca e scambio sulle tradizioni alimentari delle diverse culture coinvolte per la realizzazione di pasti multietnici. Attivazione di pratiche alimentari condivise che scambiano sapori e saperi sul cibo nelle diverse culture, per coltivare l’arte dei sensi, la cura del corpo e dello spirito anche con l’invenzione di nuove ricette” ibride”.

con Alessandro Melis, Lucia Argiolas, Ebrima Colley, Romeo Francoise, Natalya Knomyakova, Samira Nahi.

 

 

1 – 30 dicembre

L’arte dell’abitare

Laboratori di formazione, professionalizzazione e aggiornamento sulle arti  per la cura e riqualificazione dei luoghi, per riagganciare le tradizioni costruttive locali e dei territori di origine degli immigrati, aggiornate in modo innovativo dai nuovi saperi in ambito della bio-edilizia e della risocializzazione degli spazi urbani e rurali. Indagine sulle relazioni tra il corpo e lo spazio con Alessandro Bogach, Romeo Francis MBogol, Cluvisse Ekome, Moustapha Diallo, Mamadi Sidibe, Nabieu Bangura, Omar Badelh, Ebrima Colley, Bakary  Manneh, Ornella D’Agostino, Alonso Crespo, Franco Casu

 

 

10 dicembre

Teatro La Vetreria di  Cagliari, h. 19.00 

Corpi in transito – estratto di C.Arte d’imbarco

Nell’ambito del programma TRANSISTOR 2° ed. L’invasione degli Altricorpi.

Tre giorni di incontri, spettacoli, concerti e installazioni dedicati ai più giovani a cura di Cada Die Teatro, direzione artistica Mauro Moi

 

 

17-20 dicembre

Auditorium Seminario Vescovile, Via Monsignor Giuseppe Cogoni, n. 9, Cagliari, h. 16.00 - 18.00

Break Dance in Africa percussion laboratorio di danza e percussioni con Nippon (Mattina Campagnola) e Momar Gaye

17 dicembre h.18.00, 18 dicembre h. 10.00 (per gli Istituti Superiori di Cagliari)

Search - Sede espositiva dell'Archivio Storico, Sottopiano del Palazzo civico - Largo Carlo Felice, 2

 

 

Heavy Metal di e con Alessandro Certini  / Company Blu

danza, voce: Alessandro Certini / suono: Spartaco Cortesi / light: Vincenzo Alterini

produzione: Company Blu / Con il sostegno del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali
e della Regione Toscana.

25158273_363760807368262_8122699954217730935_n.jpg

"Heavy metal", "metallo pesante", porta alla mente due immagini, il genere musicale e il significato del termine, pesanti e fragorose parti di ferro, in movimento. Passando costantemente dall'una all'altra valenza, heavy metal assume in questo breve lavoro un significato ironicamente metaforico. 
Tra evocazione e celebrazione il corpo tenta un assurdo processo di liberazione dal suo passato con un’improbabile danza costretta dalle limitazioni del "costume", la tipica corazza medievale.

L’evento rientra nel modulo Il ritorno dell’Eroe

 

 

Auotocritico di e con Alessandro Certini

testi Stefania Zampiga / luci Paolo Rodighiero / scenografia Tiziana Draghi /

produzione: Progetto Regionale Toscana-Danza, Ministero per i Beni e le Attività Culturale. 
Ispirato al testo di Oscar Wilde Il critico come artista, questo assolo ne segue lo spunto riflessivo, mettendo in luce le affinità tra chi realizza un'opera e colui che la valuta e interpreta. In scena un personaggio, al contempo danzatore e attore, artista e critico, sé e altro da sé, presenta alcune coreografie e ne svela, attraverso elaborate riflessioni, il profondo significato. Questo lavoro si presenta come una curiosa performance ironica, danzata e recitata, dedicata al gesto e alla sua interpretazione

 

 

Eroi di tutti i giorni

Racconto di e con Tiziana Sassu su eroi  ignorati della città di Cagliari

 

 

19 – 22 dicembre

Centro d’Arte Comunale Ex ‘Ma, h. 16.00 - 20.00

Lab Bianco. Alla Deriva

Teatro in adolescenza - percorso creativo attraverso le arti performative di FOSCA

Il laboratorio è rivolto ad adolescenti dai 14 ai 19 anni di età e mira a fornire un'esperienza artistica volta alla promozione della creatività, l’autonomia intellettuale e la progettualità personale.

In occasione di “La città che viaggia”, Lab Bianco declinerà la sua ricerca sull'esplorazione urbana, partendo dal concetto di deriva caro a Debord. Andare, muoversi al di là della meta rende la città un luogo in cui immergersi, che acquisisce una storia e una possibilità di narrazione nell'esperienza del corpo e del punto di vista di chi l'attraversa. Partendo sempre da una sensibilizzazione e un'esplorazione all'interno dello spazio protetto e rituale della scena, espanderemo il lavoro nel catturare, dal punto di vista unico e autoriale dei ragazzi e delle ragazze che parteciperanno, i loro punti di contatto e di lontananza dallo spazio cittadino che vivono e attraversano ogni giorni. Qual'è il tuo luogo preferito in città? Cosa vuol dire mappare? Come trasforma l'aspetto di un luogo il passaggio ripetuto del tempo e il cambio del punto di vista dell'individuo che cresce? Cosa accade quando, fermo in un bar, una piazza, osservi e ascolti le figure che l'attraversano con abitudine o per pochi istanti? Il percorso si concluderà con una restituzione in forma performativa autobiografica sulla propria esperienza e sul proprio legame con la città, in un racconto aperto, non necessariamente narrativo, di un paesaggio tridimensionale come quello urbano.

Un viaggio alla deriva, senza meta, senza obiettivo, che evidenzia e approfondisce il qui ed ora, che crea quel vuoto alle volte necessario ad approfondire la consapevolezza delle proprie risorse e possibilità espressive.

Conduce, Katiuscia Favillii - Assistente, Mosè Risaliti

Numero massimo di partecipanti: 20 ragazze e ragazzi dai 14 ai 19 anni

 

 

19 dicembre

Centro d’Arte Comunale Ex ‘Ma (partenza), h. 19.00

Le creature della notte nella città di Cagliari

Itinerario narrativo nel centro storico con Tiziana Sassu

 

 

20 dicembre

h. 20.00 / Sala Conferenza del Pontificio Seminario Regionale Sardo, Via Mons Parraguez, n. 19, Cagliari

21 dicembre

h. 21.00 / Spazio S’Arza – Sassari, Via Guido Sieni 2/M

 

 

23 dicembre

h. 12.30 / Auditorium Seminario Vescovile, Via Monsignor Giuseppe Cogoni, n. 9, Cagliari

C.Arte d’imbarco.

Spettacolo multidisciplinare, nell’ambito del programma MigrArti/MiBACT

Circuito di viaggiatori che danzano il paesaggio che incontrano. E’ il riflesso di una comunità nomade che si modifica con il viaggio, a contatto con le storie delle persone che arrivano da luoghi e culture diverse.  Si organizzano Circuiti d’Arte per valorizzare le identità creatrici di cui i viaggiatori sono portatori, interpreti della propria storia e di visioni del domani, per procedere verso futuri desiderabili. Il percorso ha confluito nella creazione di una performance e un itinerario installativo multidisciplinare, attraverso la navigazione nella memoria, nel desiderio e nei sentimenti, con immigrati “giovani” dall’Asia e Africa che risiedono nella  provincia di Cagliari. Il progetto coinvolge artisti di rilievo internazionale. Lo spettacolo C.Arte d’imbarco è stato selezionato dal MIBACT per la prima edizione del Festival MigrArti a Pistoia, il 7 ottobre 2017, nell’ambito degli eventi “Pistoia Città Capitale Italiana della Cultura 2017”. SardegnaTeatro (TRIC della Sardegna), ha inserito lo spettacolo nella sua programmazione autunnale, il 3 ottobre a Cagliari al Teatro Massimo e il 4 ottobre al Teatro Eliseo di Nuoro.

direzione artistica e regia Ornella D’Agostino / composizione musicale Romeo Scaccia, Ettore Bonafè, Emanuele Alessandro Perra

coreografie Fatima Dakik, Teresa Noronha Feio, Mattia Campagnola, Alieu Sow, Ornella D’Agostino / video Matteo Fadda

installazioni Matteo Fadda, Francesca Mereu, Michela Cinus / modellizzazione 3D Serge Salis / luci Gianni Melis

performance Fatima Dakik, Romeo Francois Mbogol, Ettore Bonafè, Myung-San Ko, Cao Wen, Moustapha Diallo, Anastasiya Bogach, Amal Targhi, Sophy Benas, Tarahyeet Kaur, Teresa Noronha Feio,  Natalya Knomyakova, Mattia Campagnola, Momar Gaye, Rhys Victor Boongaling, Raul Jr. Boongaling, Rosalie Rivera Boongaling, Sambiry Fofana, Alieu Sow, Ebrima Colley, Ashly Jaen Mendoza, Bakary Manneh, Moussa D’Adama, Ndeyer Sira Thérèse Benar, Moustapha Benar, Nor Piludu, Omar Badelh, Mamadi Sidibe

live electronic music: Emanuele Alessandro Perra / softer developer:  Marco Bianchi, Fabrizio Aiana

azioni arte partecipata con la comunità Filippina a Cagliari: Roselle Pineda

Africa Memory,  realizzazione video- performance con richiedenti asilo in Sardegna: Wu Wenguang e Zhang Mengqi

laboratorio di Music Basket Ball: Massimo Antonelli con Angelo Urban

Sea Turtles from the Past: "There is only one Earth" azione partecipata di e con Michela Cinus

mediazione sociale e culturale: Celerina De Claro, Raphael Tservenis, Alessandro Melis

coordinamento attività sportive: Raphael Tservenis

realizzazione servizi speciali NOIS, il TG dei Migranti
produzione Carovana S.M.I e Sardegna Teatro

I partner: Teatro di Sardegna Arl, Fondazione Sardegna Film Commission,  Associazione Corno d’Africa: Etiopia, Eritrea, Somalia Gibuti (Cagliari), AMAL Sardegna Marocco, Associazione Comunità Filippina in Sardegna, Associazione E.V.A. Aiollart mediterranee, Associazione Cinapiuvicina, Caritas, GUS Gruppo Umana Solidarietà ONG “Guido Puletti”, Liceo Artistico Foiso Fois di Cagliari, Open Campus S.r.l., EJA TV Consorzio, Co.Sa.S, Fab Lab Cagliari, Sardex, Circuito Moneta Virtuale, Cagliari Social Radio, FIGC- LND Comitato Regionale Sardegna, Ex Calciatori Rossoblu, MSP,  Radio X N S.r.l., SPRAR Emilio Lussu – La Collina, Cooperazione e Confronto, CARITAS,  Centri di accoglienza Ex Motel Agip Pirri e “S’Uliaru”,  l’USSM del Ministero della Giustizia (ufficio servizio sociale minorenni), Sicomoro, Cooperativa Sociale Alle Sorgenti, Comunità per MSNA Su Cocou di Sarroch, la associazione Punto a Capo Onlus, la Comunità il Filo d’Arianna di St. Andre Frius, TAM TAM Basketball, Tecnologia Filosofica

Istituzioni Pubbliche: Regione di Sardegna, Ufficio di Gabinetto della Presidenza, Comune di Cagliari.

Organismi internazionali e nei paesi d’origine degli immigrati coinvolti: Associazione nelle Filippine dell’artista Roselle Pineda, Associazione in Cina del regista Wu Wenguang

 

 

27 - 30 dicembre

Centro d’Arte Comunale Ex ‘Ma

La città che viaggia. Festa delle creatività giovanili

Performance, installazioni, esperienze e itinerari a cura degli studenti del Liceo Artistico di Cagliari e dei giovani partecipanti al programma di provenienze culturali diverse

 

 

27-28 dicembre

Centro d’Arte Comunale Ex ‘Ma

Esodo.

Residenza con gli artisti siriani Noura Murad, Nabeel Al-Aswad, Salem Hajjo, Marco Amistadi ed Elena Valente di Tecnologia Filosofica (Torino), Associazione G.R.E.C.A.M. Sardegna, Ornella D’Agostino di Carovana SMI, Alessandra Marchi (GramsciLab, Università di Cagliari), Romeo Francois Mbogol, Moustapha Diallo, Sambiry Fofana, Omar Badelh, Nabieu Bangura,  Aliou Mohamed Diallo (richiedenti asilo in Sardegna dal Camerun, Guinea Conaky, Sierra Leone, Gambia, Mali)

 

 

28 dicembre

Centro d’Arte Comunale Ex ‘Ma, h. 09.00 – 20.00, exBiblio

Our minds.

Mostra di disegni di Gabriele e Andrea Stoerbrauck

Saletta Terrazza

Spazio dell'Arte Libera. Dispositivo di arte partecipata con Asia Irene Serra,  Maria Piras, Naide Sarritzu

 

 

h. 11.00 – 13.00, Campi dell’Ossigeno,  viale Cimitero, n. 29

Calcio senza confini.

Partita di calcio insolita, con accompagnamento musicale, con squadre miste per genere, provenienza ed età

 

 

Ex ‘Ma – Sala Conferenze, h. 17.00 - 20.00

Gli artisti siriani: le forme di resistenza in un reale esploso.

Incontro

-        Gettare le  basi per un progetto a lungo termine, introduzione di Ornella D’Agostino,

-        Scegliere nel momento della resistenza, collegamento skype con Damasco e Tunisia con Dr. Nabeel Al-Aswad – direttore del Dipartimento di Canto dell’Istituto Superiore di Musica di Damasco,  editore di Al-Hayat , rivista di musica, fondatore del Baroque Damascus Musician - Salem Hajjo – Fotografo e  Drammaturgo - Nora Mourad -  Attrice, movement designer, fondatrice e direttrice artistica del Leish Troupe for physical theatre

-        Siria_tell me the story (progetto).Presente infinito (installazione), un'opera di Elena Valente, Francesca Cinalli, Paolo De Santis, Francesco Bianchi, Alessandro Merlo, Marco Amistadi, dei collettivi Tecnologia Filosofica e CoMETlab,  che nasce dall'esigenza di colmare l’assenza di narrazioni condivise sulla situazione siriana

-        Letture di poesie sul tema della migrazione a cura dell’associazione G.R.E.C.A.M. Sardegna

-        L'arte come resistenza politica. Suggestioni Gramsciane con Alessandra Marchi (GramsciLab, Università di Cagliari)

-        Futuri possibili e convivenza pacifica nei piccoli comuni rurali del Sud Europa di Rafael Tservenis

-        Siamo tutti in viaggio. Letture, canti, musiche e video di Romeo Francois Mbogol, Moustapha Diallo, Sambiry Fofana, Omar Badelh, Nabieu Bangura,  Aliou Mohamed Diallo (richiedenti asilo in Sardegna dal Camerun, Guinea Conaky, Sierra Leone, Gambia, Mali). I video in programma sono risultato del workshop con Wu Wenguang e Mengqi Zhang. Cura artistica di Ornella D’Agostino

-        Dibattito aperto al pubblico, moderano Alessandra Marchi e Ornella D’Agostino

Come i processi artistici possono supportare l’elaborazione di nuove forme di cittadinanza multiculturale per la costruzione di futuri possibili, tenendo conto dell’inarrestabile esodo ed esilio di popolazioni ed individui e degli atti di resistenza e resilienza  a difesa di territori “abusati”

 

 

h. 20.30 – 22.00

-       Concerto  con la band Talkloid

-       DJ set con Madita e Live di $8

 

28, 29 dicembre

Ex ‘Ma, h. 16.00 - 18.00

Africa percussion

laboratorio con Momar Gaye

 

 

29 dicembre 2017

Ex ‘Ma – Saletta Terrazza, h. 09.00 – 20.00

Sapori e Incontri.

Cucinare insieme fa bene. Installazione di cibi di varie culture, laboratorio di cucina e cena multietnica con Diego Palmas, Marika Langiu Contini, Francesca Palla, Angelica Frau, Martina Vervesca, Benedetta Ucheddu, Carlotta Melis, Romeo Francois Mbogol, Moustapha Diallo, Amal Targhi, Sophy Benar, Sambiry Fofana, Ebrima Colley, Bakary Manneh, Omar Badelh, Mamadi Sidibe, Natalya Khomyakova, Nabieu Bangura,  Aliou Mohamed Diallo, Mohamed Bashiru,  Anastasiya Bogach, Laura Corrao

 

orario prenotazione per sms o whatsapp al 3393537727, vari caffè di Cagliari

Caffè interlinguistico

Conversazioni in francese, inglese, scambi di parole in lingue diverse, i partecipanti riceveranno una bevanda gratuita, divulgazione del metodo per imparare le lingue con il cellulare Ear2memory a cura di Bernd Kamps

 

 

h. 11.00 – 13.00, Campi dell’Ossigeno,  viale Cimitero, n. 29 - Cagliari

Calcio senza confini.

Partita di calcio insolita, con accompagnamento musicale, con squadre miste per genere, provenienza ed età

 

 

h. 16.00 – 18.00, Ex ‘Ma

InterNation Disco 

Danze e musica partecipate, di diverse culture, guidate da Giuditta Zanda,  Eleonora Tiddia, Raffaele Chessa, Mamadì Sidibe, Fatima Dakik, Romeo Francois Mbogol, Moustapha Diallo, Amal Targhi, Sophy Benar, Sambiry Fofana, Ebrima Colley, Bakary Manneh, Omar Badelh, Momar Gaye, E.A. Perra / Crane MP, Mohamed Bashiru

 

 

30 dicembre 2017

h. 09.00 – 20.00, Ex ‘Ma – Ex Biblio

Our minds.

Mostra di disegni di Gabriele e Andrea Stoerbrauck

Mostra di foto con Maria Chiara

 

 

h. 09.00 – 20.00, Ex ‘Ma – Saletta Terrazza

Sapori e Incontri.

Installazione di cibi di varie culture, laboratorio di cucina e cena multietnica

con Diego Palmas, Marika Langiu Contini, Francesca Palla, Angelica Frau, Martina Vervesca, Benedetta Ucheddu, Carlotta Melis, Romeo Francois Mbogol, Moustapha Diallo, Amal Targhi, Sophy Benar, Sambiry Fofana, Ebrima Colley, Bakary Manneh, Omar Badelh, Mamadi Sidibe, Natalya Khomyakova, Nabieu Bangura,  Aliou Mohamed Diallo, Mohamed Bashiru,  Anastasiya Bogach, Laura Corrao

 

 

h. 09.00 – 18.00, Ex ‘Ma – Cortile

..Senza parole.

Performance partecipata con Matilde Asuni, Luca Ortega, Eleonora Tiddia, Giuditta Zanda, Bruno Trudu

 

 

h. 11.00 – 13.00, Campi dell’Ossigeno,  viale Cimitero, n. 29 - Cagliari

Calcio senza confini.

Partita di calcio insolita, con accompagnamento musicale, con squadre miste per genere, provenienza ed età

 

orario e luogo su prenotazione per sms o whatsapp al 3393537727

Vari caffè di Cagliari

Caffè interlinguistico.

Conversazioni in francese, inglese, scambi di parole in lingue diverse, i partecipanti riceveranno una bevanda gratuita

 

 

h. 16.00 – 19.00, Ex ‘Ma, Sala Conferenze

InterNation Disco.

Danze e musica partecipate, di diverse culture, guidate da Giuditta Zanda,  Eleonora Tiddia, appassionati di ballo sardo, Mamadì Sidibe, Fatima Dakik, Romeo Francois Mbogol, Moustapha Diallo, Amal Targhi, Sophy Benar, Sambiry Fofana, Ebrima Colley, Bakary Manneh, Omar Badelh, Momar Gaye, E.A. Perra / Crane MP, Mohamed Bashiru, 

 

 

h.19.00, Ex ‘Ma – Ex ‘Ma, Sala Conferenze

Agiuda, e as’essiri agiudau

con Inza Fonfana e Mauro Mou -  Cada Die Teatro

19.30, Ex ‘Ma – Ex ‘Ma, Sala Conferenze

 

 

Years&Flowers,

Crane MP presentato da Emanuele Perra

omaggio alla sua esperienza di beatmaker/compositore elettronico

 

 

h. 20.00, Ex ‘Ma – Sala Conferenze

Lab e Jam con Zanko El Arabe Blanco, rapper di origine siriana.

Partecipano rapper e dj del circuito in Sardegna

 

La città che Viaggia in sinergia

Festa delle creatività giovanili è in sinergia con altri programmi che si realizzano nello stesso periodo


8 - 10 dicembre 

Teatro La Vetreria di  Cagliari

TRANSISTOR 2° ed. L’invasione degli Altricorpi.

Tre giorni di incontri, spettacoli, concerti e installazioni dedicati ai più giovani a cura di Cada Die Teatro, direzione artistica Mauro Moi

 

4-9 dicembre 

Cineteca Umanitaria di Cagliari e Piccolo Auditorium

Babel Festival

a cura della Cineteca Umanitaria di Cagliari